Cif Comunale Pisa

Volontariato in Carcere

Da oltre 10 anni, il CIF Comunale di Pisa è presente presso la sezione femminile della Casa Circondariale Don Bosco con 2 laboratori di cucito e ricamo, corsi di inglese e di italiano e la catechesi settimanale.

Periodicamente vengono attivati laboratori a progetto, come ad esempio il laboratorio di musica e danza etnica “Pause, note e libertà” che ha coinvolto sia la sezione femminile che maschile. Inoltre, presso la sezione femminile si è svolto un Laboratorio di Espressività Corporea che ha permesso alle detenute partecipanti di dare forma ai contenuti emozionali che abitano il loro mondo interno attraverso la creazione libera e spontanea di ‘danze’ e ‘poesie’. Successivamente questo laboratorio è stata proposto ad un’utenza più ampia – quella della polizia penitenziaria, delle educatrici e delle volontarie – con l’obiettivo ulteriore di creare uno spazio ‘ludico’ dove conoscerci come persone al di là del ruolo, e apprezzare i compiti ma anche le difficoltà dell’altro nello svolgere il suo lavoro.

Comunque, l’attività principale resta quella dei laboratori di cucito. Le volontarie portano le stoffe, il filo, la lana e qualche prototipo e le detenute si sbizzarriscono. L’obiettivo dei laboratori è molteplice: fare passare il tempo della detenzione in maniera costruttiva, insegnare a fare questi lavori manuali, permettere alle detenute di scoprire ed esprimere la propria creatività, dare la possibilità di ottenere un piccolo ricompenso economico attraverso la vendita degli oggetti realizzati (grembiuli, portaoggetti, bambole ecc) da parte delle volontarie CIF.

Siamo in procinto di attivare un corso ‘professionale’ per insegnare ad alcune detenute ad usare la macchina da cucire per creare semplici oggetti come borse, fare piccole riparazioni (cambiare la cerniera).

Recentemente, è stato attivato un “Servizio Tata” per attenuare l’eventuale impatto negativo dell’ambiente carcere sui bambini che vengono a trovare un genitore detenuto. Una volontaria qualificata, che ha frequentato un nostro corso di formazione “Affetti Detenuti” che aveva appunto lo scopo di preparare facilitatori della relazione fra bambino e genitore detenuto, si rende disponibile a intrattenere i bambini. Questo avviene presso la “Stanza delle Nuvole”, un ambiente che, grazie ad un finanziamento, abbiamo potuto arredare per renderlo accogliente per bambini.

Dove trovare i nostri prodotti

I manufatti prodotti dalle detenute vengono venduti presso l’Angolino Solidale, che permette di sostenere le detenute con un piccolo ma regolare sostegno economico. Maggiori informazioni…

…e dopo la detenzione?

Nel 2014 e 2015, una volta libere, 5 ex-detenute hanno potuto continuare il percorso iniziato in carcere, frequentando una volta alla settimana il laboratorio di cucito esterno “Tessiamo il Futuro”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi